Storie di tutte le cose visibili e invisibili



martedì 22 ottobre 2013

Giudizi universali

immagine rubata a studiobiologia.it


Per ragioni "mediche" dovrei stare lontana dallo stress, (dato che fumo comunque e non so giocare a Pes).
Me lo ha suggerito lo specialista che sta(va) tentando (inutilmente) di farmi guarire dalla misteriosa patologia numero hopersoilconto del 2013. Sulla quale, forse, varerò un post a parte interamente dedicato.
A dire il vero io gli ho chiesto se - per seguire la sua preziosa indicazione - avrei dovuto smettere di vivere (cosa peraltro che mi sta riuscendo molto bene da quando si è palesata la patologia hopersoilconto, ovvero dal 20 Agosto ultimo scorso). Di fatto mi sono subito resa conto che lui intendeva - probabilmente - stare lontana dallo stress evitabile.

Questo è il principale motivo che spiega la mia latitanza dal blog.
Ho tante cose da dire, ma tutte mi fanno parecchio incazzare.
Siamo tutte brave a dire che dobbiamo smettere di clusterizzarci tra mamme, nonmamme, matrigne, neri, bianchi, albanesi, vergini, zoccole, scorpioni, bilancia, esodati, manager, solidali eccetera - ma cominciare a considerarci "persone". 
Invece basta un momento di distrazione e si ricade nello stesso noioso vortice, e alla fine io ribadisco il fatto che alcune categorie, a quanto pare, esistono, e non si possono attaccare.

Allora affronto lo stress che inevitablmente verrà scatenato dalle reazioni a questo post, dicendo alcune cose che penso.

C'è ancora gente che si ostina a pensare che i padri abbiano voglia di fare le madri (e io credo che in fondo molti padri non vogliano fare neanche i padri).
I papà non sono programmati per fare le mamme (ma per fare gli autisti e gli sportelli bancomat, a quanto sembra).
Le mamme costruiscono con riti e dedizione quotidiana un rapporto simbiotico ed inviolabile con i figli, inattaccabile da nessuno al mondo.
Non lo fanno perchè devono, ma soprattutto perchè vogliono.
I padri glielo lasciano fare perchè a loro va bene così.
Alcune (?) mamme vogliono fare tutto loro, per avere poi il diritto di lamentarsi continuamente del fatto che fanno tutto loro.

Comunque, un'altra cosa che mi manda al manicomio è questa storia che non bisogna giudicare.
Ma perchè no ?
C'è davvero una differenza tra avere opinioni diverse, e giudicare?
Io, sinceramente, leggo livore acido in molte "opinioni" espresse nei vari blogcaramella che frequento.
Personalmente, se un essere umano ha un pensiero che non condivido, io lo "giudico" (retorico, ignorante, ingenuo, stronzo, bugiardo, limitato, opportunista, democristiano, cose così, ma non necessariamente negative).

Per esempio, ho seguìto senza intervenire un simpatico scambio di commenti sotto un post di una blogmadre rock&roll che criticava (un pochino pesantemente, a onor del vero) una povera crista (evidentemente sgrammaticata) che aveva osato dichiarare che a lei danno fastidio i genitori che baciano in bocca i figli.
A prescindere dal fatto che ciascuno fa con i figli quello che gli pare, io dichiaro solennemente che pure a me danno fastidio.
Non ci trovo nulla di erotico ne' di traumatico, ma seduttivo sì.
Quindi io GIUDICO seduttiva una madre che bacia sulle labbra i propri figli.
E la donna in questione mi GIUDICHERA' una cretina, che non può capire perchè non ha figli, che parla tanto per dire qualcosa.
Pazienza.

Insomma, uno stress.
Vado a farmi una camomilla.

19 commenti:

  1. ma soprattutto.
    scusa mi viene in mente ora.
    ma che davvero io c'ho un blog caramella?
    Dimmi che no.

    Susibita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu non ci crederai ma sapevo che me lo avresti chiesto !
      Cioè ma davvero credi?!
      Tu hai un blog disallineato.
      Un po' come te e i tuoi figli.
      Oh ma è un complimento, eh !!!

      Elimina
    2. Oh meno male.
      Ma se sono caramellosi cazzo li leggi? io i caramellosi li evito come la peste. Salvo quando ci casco io in pieno con qualche post iperglicemico.
      Comunque avevo lasciato un altro commento che non m'è partito, colpa mia.
      Dicevo semplicemente che lo so che non te la prendi e quindi a te lo posso dire: a me questa cosa del seduttivo mi pare francamente una stronzata.
      Perà ti stimo sempre sorella, eh. Lo sai. Amiche come prima.

      Poi ti facevo anche un sacco di auguri caramellosi (aridaje) perché tu ti rimetta presto in salute, con la pretesa che a seguire sfornerai una serie di post ridanciani, sganasciosi e illuminatamente felici.

      Un abbraccio.

      Susibita

      Elimina
    3. A parlarmi di comportamenti materni seduttivi fu la mia psicologa Junghiana nel corso dei lunghissimi anni di terapia.
      Non so se è una stronzata, ma per come me ne parlò lei aveva un senso ...
      Post cazzoni in arrivo, comunque !!

      Elimina
  2. Tutti giudichiamo tutti, è inutile negarlo o cambiargli nome.
    Sulla storia madre e padri ho sorriso perchè.....in fondo è così anche se non lo si fa con cattiveria.
    Stress a parte....ti posso dire che il nuovo vestitino del blog è strafigo?
    Un abbraccio antistress

    RispondiElimina
  3. Mi sono resa conto che nei blog è molto difficile praticare del sano dissenso.
    Mediamente o è prevista la devozione totale oppure si passa per troll.
    Nei blog molto popolari il 90% dei commenti è inutile perché non aggiunge nulla di interessante, mentre io amo i post che aprono dibattiti anche nei commenti e che alla fine dopo averli letti ti rimane qualcosa.
    Poi sai anche tu che chi scrive si espone, ma non sempre se ne rende conto.
    Quanto al livore rivestito di zucchero, non so perché la maternità sia uno di quei temi che scatenano così tanto questi sentimenti ambivalenti e semi-competitivi, però è vero che spesso dietro al sorriso, c'è pronta la coltellata.
    La camomilla mi fa schifo, adesso mi do ai the per Masai. Ti farò sapere se ne val la pena :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se ti fa schifo la camomilla è perchè non hai mai bevuto l'uva ursina,,,però questa roba dei Masai mi intrippa, se funziona fammi sapere !
      Su tutto il resto hai ragione.
      Ci penso spesso anche io, e non riesco a trovare una spiegazione sufficientemente ragionevole.

      Elimina
  4. ..Buongiorno Tessy, in tutta onestà questa cose delle mamme dei blog caramella inizia ad apparire un pò come un' ossessione. Assomigli a qualcuno che ha la fobia dei cani e vuol passare il suo tempo libero al canile. Perchè semplicemente non eviti di frequentare discussione sui bacini sui pannolini sugli allattamenti e sui biscottini decorati, se tanto ti agitano? Intendo dire semplicemente (e spero senza sembrare polemica), perchè non pensi in questo periodo a qualcosa che invece ti piace e ti fa stare bene? qualcosa che possa anche solo rallegrare le tue giornate o il tuo tempo libero, qualcosa che ti rende felice piuttosto che incazzata furiosa?
    Interessante anche sapere che i padri sono programmati per fare gli autisti ::))
    Grazie da Pastafrolla.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so, teoricamente hai ragione...ma sennò poi di cosa scrivo?
      Nel senso, in fondo questo blog è nato anche per essere una voce "stonata" fuori dal coro.
      E poi non sono così allergica al festival delle caramelle come sembra, anche io ho un cuore tenero e qualche buco nero da riempire.
      Io esaspero spesso i toni, volutamente, per creare un po' di discussione.
      Se volessi fare un blog che tutti amano, saprei cosa scrivere ...
      Grazie comunque per la tua sincerità, espressa senza alcuna vena polemica!
      Sei una delle mie lettrici preferite, lo sai ? :)
      Baci

      Elimina
    2. ..mah..sono basita! sono senza parole..incredula!! Grazie..mi sento più leggera, cammino tra le nuvole, quasi quasi entro anche io in una taglia 42 dalla felicità ::))
      Pastafrolla.

      Elimina
    3. Eh, brava la Pastafrolla assidua frequentatrice di blog extrafamiliari!! Cara Matrigna magari hai un parente da prestarmi....scambio equo però, mi raccomando......

      Elimina
    4. Cara Vaniglia&Lamponi, la tua sorella passa di qua ogni tanto e pure non je va bbene quello che scrivo, oh !!

      Elimina
  5. giorni fa commentai un post di un blog caramelloso dicendo proprio che le opinioni sono comunque giudizi; giudizi aperti, magari, ma pur sempre giudizi. mi hanno detto che sbaglio. sarà...
    ecco, questa cosa dei baci sulla bocca ai figli... ho visto diversi post "contro" questa cosa. premesso che io non ho visto poi così tante mamme farlo, a me capita di farlo. con capita intendo dire che generalmente bacio e mi faccio baciare sulla guancia, ma quando mi arriva diritta davanti pronta in carica per baciarmi, non so, mi fa brutto scostare il viso per farmi baciare sulla guancia.
    davvero non so che pensare: ci rifletto, ma io non ci vedo nulla di seduttivo. forse perchè è una femminuccia e io sono la mamma. infatti mio marito questa cosa non la fa e forse io non la farei se avessi un maschio.
    volevo già scrivertelo sul bloc di EroLucy quando hai scritto quel commento.
    però poi mi sembrava di andare fuori tema... quindi grazie che hai ripreso l'argomento! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Vale, grazie!
      Però sai che io non credo di avere mai commentato il blog di EroLucy ??
      Boh vabbè non importa.
      Ciao !

      Elimina
    2. intendevo da Susibita. oggi sono più stordita del solito, evidentemente.

      Elimina
  6. ...eh insomma che ieri ero al bar e la mia amica (mamma chioccia casalinga) mi racconta di aver aiutato la figlia sedicenne a fare i compiti (come sempre) e , pur non sapendo nulla dell'argomento di matematica in questione (la figlia: terza superiore istituto agrario) ha insitito a capire e spingere e collaborare fino a che la figlia ha capito il compito e lo ha risolto!
    Io mamma lavoratrice , che non ho più aiutato i figli con i compiti oltre la prima elementare, mi sono sentita una schifezza.
    Vi voglio bene a tutte quante
    :) Giusi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giusi io ti adoro ...

      Elimina
    2. allora lo vedi che è una cosa reciproca!
      Giusi

      Elimina