Storie di tutte le cose visibili e invisibili



venerdì 27 luglio 2012

Ancora di invidia



Perché l’invidia è un sentimento odioso che non appartiene a nessuno.
Che a mio avviso equivale a dire che non ci sono più le mezze stagioni e che qui, un tempo, era tutta campagna.
Perché l’invidia esiste, e odiosa o no, è un sentimento che tutti proviamo.
Perché invidiare qualcuno non significa necessariamente desiderare che non abbia quello che ha.
Significa semplicemente desiderare di avere altrettanto.
Il che non significa necessariamente volere di più.
Il più delle volte significa volere di meno.

Meno problemi, meno angosce, meno sfortune.

Perché sfido chiunque non si chiami Candy Candy a farsi un giro nella web-vita e pensare cose del tipo “ma guarda che bello, X è appena stata in vacanza a Formentera e poi ha fatto una settimana in Sardegna, passando prima dalla montagna e fermandosi al mare per i week end, e adesso sta pensando a cosa mettere in valigia per le sue vacanze (e fino ad ora che ha fatto?)”.

Io vi sfido.

Se ad Agosto dell’anno scorso siete rimaste a casa in ansia perché vostro padre rischiava l’amputazione di una gamba.
Se a Natale siete state a casa in ansia perché vostro padre era in ospedale con una grave carenza di ossigeno.
Se a Pasqua siete state a casa in asia perché vostro padre era più al Pronto Soccorso che a casa sua.
E questo Agosto vi aspetta quello che avete fatto a Luglio e negli ultimi mesi.
Frequentare un ospedale.
Anzi no: portare a casa vostro padre prima del tempo necessario, perché il reparto dell’ospedale chiude per ferie.

Vi sfido.

Perché è vero che c’è gente che sta peggio di voi, sempre.
Perché è vero che nei periodi di scampato pericolo di solito ci agitiamo perché non abbiamo niente da metterci, o il fidanzato è sfuggente, o il nostro capo ci stressa la vita.

Ma io dichiaro solennemente di invidiare tutti quelli che hanno una vita normale.
Che dormono poco perché fa caldo, e non perché hanno paura di non sentire lo squillo del cellulare che comunica brutte notizie.
E invidio ancora di più chi dorme benissimo perché ha il climatizzatore silenzioso.
Invidio quelli che vanno in vacanza, e invidio pure quelli che non vanno in vacanza perchè c'è la crisi.

Sono una brutta persona.

2 commenti:

  1. non sei una brutta persona, sei solo molto stanca

    RispondiElimina
  2. non sei una brutta persona... SEI UNA PERSONA

    RispondiElimina